Burlesque

L’elemento principale del Burlesque è l’ironia, che dona alla donna leggerezza e la rende decisamente sensuale: quando si è capaci di giocare con i propri difetti, di sorridere e far sorridere anche di ciò che imbarazza o eccita, allora si è dentro uno spettacolo di Burlesque.

Dove

Dove

Lo spettacolo può essere messo in scena in locali, teatri e cene aziendali. Coordinandoci con il cliente riusciamo a creare situazioni perfette per fare in modo che la serata risulti vincente.

Lo spettacolo può essere costruito in base alle tue esigenze, unendolo ad altri tipi di animazione (camerieri pazzi) per eventi a sorpresa come matrimoni, feste e cene aziendali.

Team Bulding

Team Bulding

Il burlesque può essere utilizzato nelle aziende (al femminile) come tecnica per il team bulding, coinvolgendo le dipendenti in un workshop che fa sviluppare la collaborazione e la crescita del gruppo

Storia

Storia

Il Burlesque nasce alla fine dell’800 nell’Inghilterra Vittoriana: era uno spettacolo che parodiava il mondo, le abitudini e i passatempi dell’aristocrazia e dei ricchi industriali, per divertire le classi meno abbienti. Da qui il termine, che significa BURLA. L’elemento principale del Burlesque è l’IRONIA, che dona alla donna leggerezza e la rende decisamente sensuale: quando si è capaci di giocare con i propri difetti, di sorridere e far sorridere anche di ciò che imbarazza o eccita, allora si è dentro uno spettacolo di Burlesque. Essere LEGGERE non significa essere superficiali, ma semplicemente essere più giocose e complici. La SENSUALITÀ sta nell’intenzione, nell’energia che metti nel movimento: è la sospensione che crei tra un gesto e l’altro, è la complicità che instauri con chi ti guarda, è un gioco di sguardi e di movenze lente. Il GIOCO DELLA SEDUZIONE è un equilibrio sottile: basta eccedere un po’ in una direzione o nell’altra che l’ironia diventa goffaggine e la sensualità diventa volgarità, ma quando una donna sicura di sè riesce a far sorridere un uomo, l’ha conquistato, e quando riesce a sorridere di sé, si ama